Carnero d’argento nei 60 metri Cadette ai Regionali Indoor

A Bergamo la sprinter della Young abbatte il muro degli 8″ e fa suo il Record Provinciale. Terzo e quarto posto per Pirolini nell’alto e nei 60Hs Cadette.  Ancora un Record Provinciale per D’Angelo nei 60 metri Cadetti.

La domenica dell’Immacolata ha chiuso la tornata di Campionati Regionali Cadetti/e al coperto, consegnando agli archivi altri ottimi risultati per i giovani della 100 Torri & Vigevano Atl. Young.

A Bergamo, nel palazzetto di Via Monte Gleno, la sprinter di Robbio Anna Marta Carnero chiude alla grande la propria stagione 2019 nei 60 piani Cadette e saluta nel migliore dei modi la sua avventura in maglia Young (il prossimo anno vestirà infatti la casacca dell’Atletica Vigevano) conquistando un argento davvero eccezionale.

Non solo, con il tempo di 7″95 corso in batteria e ritoccato poi in finale a 7″93, Anna Marta abbatte il muro degli 8 secondi, migliora di ben 3 decimi il personale ottenuto il 3 marzo scorso a Saronno (VA) e strappa il Record Provinciale di specialità a Beatrice Benaglia che, con 8″14, lo aveva siglato il 17 gennaio del 2016 ad Aosta (AO).

Nella finalissima sono solamente due i centesimi a separare oro e argento: la sfida tra Anna Marta Carnero ed Anna Maccagnola (Pol. Capriolese), due ragazze che a Forlì si giocarono l’ottavo e ultimo posto in finale A e la prima frazione della staffetta 4×100 lombarda che poi vinse il titolo italiano, è decisa soprattutto sui blocchi di partenza (dove la pavese resta “bruciata” dalle avversarie) e dal tuffo finale sulla linea del traguardo, dopo essere riuscita a rimontare su tutte le finaliste in corsa. Il bronzo con il tempo di 8.04 va a Makissia Bamba (Atl. Pianura Bergamasca), che a Forlì conquisto il titolo tricolore nella 4×100 insieme ad Anna Marta.

Sempre nei 60 piani Cadette positiva prestazione anche per le compagne di squadra Lavinia OddoEmma Consonni ed Asia Canova.
Lavinia corre la prima delle batterie insieme alla Bamba e, dopo un ottimo avvio dai blocchi a ridosso della bergamasca, va un po’ “fuori giri” nella fase lanciata, non completando a fondo le spinte: ciò nonostante chiude con un buonissimo 8″47 a soli 2 centesimi dal personale. Emma, nella sesta delle 7 batterie disputate, riesce a limare 8 centesimi al proprio primato personale nonostante una corsa molto contratta, giungendo al traguardo con il crono di 8″56 ed Asia, al via delle quinta batteria, ritocca anch’essa il proprio personale portandolo da 8″89 a 8″67.

In campo maschile arriva un altro personale ed un altro Record Provinciale per il ducale della Young Tommaso D’Angelo: dopo quello ottenuto 15 giorni fa nel salto in lungo, Tommaso riscrive questa volta il Record Provinciale dei 60 metri Cadetti, correndo in batteria nel tempo di 7″53 e portandolo via così a Fabio Facchineri che il 28 febbraio 2016 aveva corso a Saronno in 7″63. Il nuovo limite provinciale permette così a Tommaso di prendere il via nella seconda delle 3 Finali di giornata con l’ottavo tempo complessivo delle 5 batterie disputate; ma nella Finale B deve accontentarsi di correre in un comunque buon 7″64 a causa di un lieve risentimento muscolare.

Oltre all’argento di Anna Marta, sono ancora 2 le medaglie di giornata che vanno ad aggiungersi alla bacheca virtuale della 100 Torri & Vigevano Young, entrambe conquistate dalla multiplista di Gravellona Lomellina Melek Pirolini. In mattinata la fresca Campionessa Regionale Indoor del salto in lungo Cadette si aggiudica la terza posizione del podio con il nuovo personale di 1.55 metri. Nel pomeriggio invece, agguanta dapprima la finalissima dei 60 Hs Cadette con il 5° tempo di qualificazione che vale anche il nuovo personale di 9″55 (nonostante il solito problema del passo in più in uscita dai blocchi, con conseguente passaggio di tutti gli ostacoli con la gamba meno abile) per poi chiudere la migliore delle finali al 4° posto: dopo una buona partenza con i consoni 8 appoggi, Melek è seconda e lanciata in rimonta sulla battistrada, ma sul quinto ed ultimo ostacolo si ritrova troppo sotto le barriere ed urta con il ginocchio di richiamo sbandando vistosamente, ma riesce a rimanere in piedi ed a tagliare in ogni caso il traguardo chiudendo comunque in un ottimo 9″57.

Per completare il weekend di gare si passa presso il tunnel indoor dello stadio Carillo Pesenti Pigna di Alzano Lombardo (BG) dove si sono svolte invece le due gare di salto triplo. In pista per i colori della Young la ducale Rossella Martinelli non riesce purtroppo a trovare una rincorsa ottimale, ma conquista comunque il 10° posto atterrando a 9 metri tondi tondi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *