ricali 2005  Sofia Montagna 2016 05 14CopertinaBrixia Copia di Norma Casali

Sofia Montagna sul tetto d'Italia delle Prove Multiple indoor

Stampa
PDF

Sofia MontagnaL'azzurra dell'Atletica Vigevano si aggiudica il titolo nel pentathlon allieve indoor con la nuova miglior prestazione italiana. Successo di Pierre Ahoua nell'asta allievi a Bergamo e 2° posto con personale per il compagno di squadra Pietro Drovanti.  

A Modena il cadetto Pietro Sfenopo, della Young, centra ancora il successo nei 60Hs e il 3° posto nei 60 piani.

La stagione invernale per i colori dell’Atletica Vigevano inizia nel miglior modo possibile grazie all’azzurrina Sofia Montagna.
Sabato e Domenica a Padova si sono svolti i Campionati Italiani indoor di prove multiple e l’atleta ducale, allenata da Francesco Gioia, ha confermato di essere una delle giovani promesse dell’atletica italiana.
Sotto gli occhi del Direttore Tecnico delle squadre nazionali giovanili, l’olimpionico Stefano Baldini, Sofia nelle cinque gare del programma ha ingaggiato un’avvincente sfida con un’altra fortissima atleta, la veneta Gloria Gollin: Sofia ha siglato quattro record personali e 3586 punti, ovvero 71 lunghezze in più dei 3515 punti della precedente miglior prestazione italiana Allieve della rivale Gloria Gollin (10/01/2016).

Nella prova inziale dei 60 hs, Sofia ottiene il primato personale con 8”85, nel salto in alto però le cose non vanno molto bene, con la Montagna che si é dovuta accontentare di 1,50, per lei misura bassa.
Molto bene il lancio del peso con m. 11,07, ma l’avversaria Gloria Gollin ha lanciato a m. 12,37 guadagnando 40 punti di vantaggio sull'atleta ducale. 
Nel salto in lungo grande prova di Sofia che é atterrata al primato personale di 5,60 riducendo lo svantaggio a soli 14 punti.
Nell'ultima gara di 400 si é completato il lavoro di Sofia con una gara tutta di testa e la vittoria in 60''07, con il sorpasso finale sulla Golin giunta solo quinta. 

Sul podio come lei, nel pentathlon Allievi, anche un altro prospetto lombardo della polivalenza classe 1999 e pavese: Marco Gerola (Atl. Casorate Primo), figlio d'arte della multiplista ed ora vice Fiduciario Medico della Nazionale Antonella Ferrario e del Fiduciario del G.G.G. Lombardo Vincenzo Mauro Gerola, che con 3538 punti e un “full” di personali si migliora di quasi 400 punti e conquista la medaglia d’argento.


Al Palaindoor di Bergamo, nella giornata di sabato 23 gennaio, si è invece svolta la Riunione Regionale Indoor Allievi/e. Per la 100 Torri sono scesi in pedana nel salto con l'asta Pierre Claver Ahoua e Pietro Drovanti, giungendo primo e secondo. Pierre Ahoua é salito sul gradino più alto del podio, superando agilmente la quota di 4.20 metri nell'asta per poi sfiorare di un soffio, purtroppo senza successo, il personale di 4.40. Secondo e con il nuovo personale di 3.60 metri si è poi piazzato un ottimo Pietro Drovanti, suo compagno di squadra e di allenamenti.

In quel di Modena al Metting Indoor, il cadetto della 100 Torri & Vigevano YoungPietro Sfenopo ha vinto ancora una volta la sua batteria dei 60hs con il tempo di 8’’96 aggiudicandosi poi la finale in cui ha confermato il primo posto con 8’’86. Pietro ha corso poi i 60m ottenendo anche qui un ottimo risultato, giungendo 3° in batteria con il tempo di 7’’76 e chiudendo terzo in finale con 7’’73.
Nello stesso campo, la cadetta della 100 Torri & Vigevano YoungGinevra Sarto ha vinto la batteria dei 60hs con il personale di 9’’57 ottenendo così il posto in finale, dopo un risentimento muscolare nel riscaldamento ha preferito non partecipare e non rischiare in vista dei prossimi Campionati Regionali.

Sempre nella giornata di sabato a Saronno (VA) podio sfiorato da Silvia Busi (Atl. Vigevano), in occasione della prima giornata dei Campionati Regionali Individuali J/P Indoor e del suo esordio nel triplo nella nuova categoria Juniores: atterrando infatti a 10.83 metri Silvia si è piazzata settima.

Passando dalle gare all'aperto, domenica 24 Ademe Cuneo, under 18 della 100 Torri, è ottavo al Cross Internazionale di Elgoibar, percorso decisamente impegnativo e ricchissimo di saliscendi. 

A Morbegno (SO) la 100 Torri & Vigevano Atl. Young ha schierato sia la formazione cadette sia quella cadetti in occasione dei Campionati Regionali di Società. Magnifica giornata di sole, aria frizzantina, la cornice delle montagne circostanti ed un percorso pulito ma molto impegnativo, grazie soprattutto allo strappo iniziale e finale, hanno accompagnato i ragazzi della formazione pavese nel loro impegno odierno.
Al termine delle prove, la squadra cadette ha colto il 14° posto mentre quella cadetti il 23°. Fra le cadette, la prima delle atlete della formazione pavese è stata ancora una volta Norma Casali (46^), seguita a poche posizioni di distanza da Betty Cuneo (49^). Un po' più staccate hanno poi portato punti alla squadra anche Gaia Giannoni (65^) ed Elisa Baruffolo (75^). In campo maschile, il primo dei cadetti della Young giunti al traguardo è stato invece Riccardo Ferro (53°). Dopo di lui si sono piazzati al 115° ed al 128° posto rispettivamente Beneyam Sala e Matteo Cavenaghi, nella gara con il più elevato numero di partecipanti: ben 170.
Fra le Allieve, buona prestazione per Roberta Cigallino dell'Atletica Vigevano che, grazie soprattutto ad un'ottima partenza nella serie unificata con le Juniores, Promesse e Seniores, ha concluso con un ottimo 13° posto di categoria.

Nella foto il podio dell'Allieva Sofia Montagna